Lezioni della Scuola di Liberalismo di Roma

Tutte le lezioni si terranno presso la sede della Fondazione Luigi Einaudi in Largo dei Fiorentini 1 a Roma.
Le lezioni si svolgono:
  • tutti i lunedì dalle ore 18:00 alle ore 20:00 (esclusi lunedì 20 marzo, lunedì 17 aprile, lunedì 24 aprile e lunedì 1 maggio);
  • sono previste 6 lezioni infrasettimanali che si terranno giovedì 16 marzo, martedì 28 marzogiovedì 23 marzo, giovedì 13 aprile, giovedì 27 aprile 2017 e giovedì 4 maggio sempre dalle ore 18:00 alle ore 20:00.
La lezione inaugurale si terrà lunedì 27 febbraio 2017 alle ore 18:00 con il Sottosegretario agli Affari esteri Benedetto Della Vedova su “Europa e ragione”
L’Open day della Scuola si svolgerà mercoledì 22 febbraio 2017 alle ore 15:00 con una lectio magistralis di Vittorio Sgarbi su “Libertà e bellezza”.

Docenti

Paolo Alvazzi del Frate, Matteo Bressan, Renato Borzone, Alessandro De Nicola, Benedetto Della Vedova, Luigi Ferrajoli, Davide Giacalone, Lorenzo Infantino, Corrado Ocone, Marcello Pera, Nicola Porro, Piero Sansonetti, Vittorio Sgarbi, Piero Tony, Salvatore Zecchini

Programma delle lezioni

Risposta precisa a domanda precisa: questo il nuovo format della Scuola di Liberalismo della Fondazione Luigi Einaudi. Dove nasce il pensiero liberale sia in campo economico che giuridico? Abbiamo bisogno di una politica industriale? La disuguaglianza fa davvero bene? C’è possibilità di fermare la deriva giustizialista? Ecco alcuni degli interrogativi più attuali del nostro tempo ai quali cercheremo, assieme a docenti autorevoli, di dare una risposta.
La lezione di Paolo Alvazzi del Frate, ordinario di Storia del diritto a Roma Tresarà incentrata sulle radici del pensiero liberale nella storia del diritto moderno. Con il direttore de Il Dubbio Piero Sansonetti e l’ex Procuratore di Prato Piero Tony, oggi editorialista de Il Foglio, affronteremo le conseguenze (e le vie di fuga) alla deriva giudiziaria della cosiddetta “repubblica delle procure”, analizzando gli effetti delle inchieste sull’opinione pubblica e nel mondo della politica. La lezione sarà preceduta da un breve incontro con il team di ErroriGiudiziari.com. Con Renato Borzone, responsabile dell’osservatorio informazione giudiziaria dell’Unione delle Camere Penali analizzeremo i risvolti e i contenuti dell’informazione giudiziaria in Italia. Infine, con Luigi Ferrajoli, tra i massimi esperti mondiali di teoria generale del diritto, ci focalizzeremo sul garantismo, pilastro del pensiero giuridico liberale e principale argine al giustizialismo, sia giudiziario che mediatico.
Da molti anni l’economia non è più un segmento riservato agli analisti e alle aule universitarie ma è, di fatto, un convitato di pietra in ogni aspetto della nostra vita quotidiana e mai come in questi ultimi tempi il fattore economico determina gli equilibri politici e sociali del nostro vivere. La Scuola di Liberalismo vuole affrontare i temi più interessanti (e complessi) dell’economia per offrire un punto di vista, quello liberale, spesso minoritario ma che in molte realtà ha rappresentato un viatico vincente per una corretta e sana politica economica. Grazie ad Alessandro De Nicola, Presidente dell’Adam Smith Society, studieremo la nascita del pensiero economico liberale con una particolare attenzione per i classici dell’economia. Con Salvatore Zecchini, già Executive Director del Fondo monetario internazionale, ci chiederemo in quali circostanze ed entro quali limiti è giustificato avere una politica industriale e se l’Italia ne ha davvero bisogno. Infine con Nicola Porro, vicedirettore de Il Giornale e conduttore di Matrix su Canale 5, scopriremo come e perché “la disuguaglianza fa bene”.
Le lezioni dedicate alla società ci permetteranno di comprendere gli aspetti più complessi del mondo in cambiamento senza perdere di vista la storia e l’evoluzione del pensiero liberale. Con Matteo Bressan, esperto di geopolitica e analista presso il NATO Defense College, approfondiremo il fenomeno jihadista e le cause della nascita dello Stato Islamico, uno degli attori principali della geopolitica cdi questi ultimi anni. Con Lorenzo Infantino, docente Luiss, studieremo il pensiero di Von Hayek e della scuola austriaca mentre con Corrado Ocone, filosofo, scrittore e docente Luiss ci focalizzeremo sul perché, in Italia e nel mondo, i liberali siano divenuti ormai una minoranza. Con Davide Giacalone, giornalista e scrittore e Vicepresidente della Fondazione Einaudi affronteremo lo “stato dell’unione” dell’Europa e dell’Euro a 60 anni dalla firma dei trattati di Roma.

Consegna del diploma e della borsa di studio

Lunedì 22 maggio, alle ore 18, presso la Fondazione Einaudi di Roma avrà luogo la consegna degli attestati di partecipazione e della borsa di studio con l’ultima lezione “Perché i liberali sono diventati minoranza” di Corrado Ocone.

Calendario del corso

LUNEDì 27 FEBBRAIO

Lezione inaugurale della Scuola con il Sottosegretario di Stato agli Affari esteri Benedetto Della Vedova

LUNEDì 6 MARZO

L’informazione giudiziaria in Italia lezione di Renato Borzone

LUNEDì 13 MARZO

Come arginare la repubblica delle procure lezione di Piero Sansonetti e Piero Tony

GIOVEDì 16 MARZO

L’affermazione del Daesh nel “Siraq” lezione di Matteo Bressan

Lunedì 27 MARZO

L’Italia ha bisogno di una politica industriale? lezione di Salvatore Zecchini

martedì 28 MARZO

Perché la disuguaglianza fa bene lezione di Nicola Porro

LUNEDì 3 APRILE

Il garantismo come l’altra faccia del costituzionalismo lezione di Luigi Ferrajoli

LUNEDì 10 APRILE

Von Hayek: la coniugazione della tradizione austriaca con quella scozzese lezione di Lorenzo Infantino

Giovedì 13 APRILE

Le radici del pensiero giuridico liberale lezione di Paolo Alvazzi del Frate

Giovedì 4 MAggio

I classici dell’economia politica lezione di Alessandro De Nicola

lunedì 8 MAGGIO

L’Unione europea e l’euro a 60 anni dai trattati di Roma lezione conclusiva del corso di Davide Giacalone

LUNEDì 22 MAGGIO

Perché i liberali sono diventati minoranza? lezione di Corrado Ocone
*Il calendario, pur definitivo, potrebbe subire alcune variazioni che saranno prontamente comunicate tramite i feed ufficiali della Scuola di Liberalismo